.

.

.

.

 

 

 

 

Frutta martorana

 

.

.

.

 

Siculina: Sicily's Mitical Daughter

di Rosario Rigano

    La mascotte Siculina si propone quale veicolo culturale per quell’immenso ed autentico museo all’aperto che è la Sicilia tutta, Siculina farà scoprire ai visitatori che ci onoreranno della loro presenza, la magnificenza e la maestosità delle opere dell’arte e del patrimonio naturale che in essa si trovano, li veicolerà verso quei siti cui noi siamo abituati e che non abbiamo appieno valorizzato.

 

    Siculina si pone in un vero contesto di sensibilizzazione generale per amministratori e cittadini  affinché si crei una cultura del rispetto delle opere dell’arte ed i siti in cui esse si trovano.

 

“Ciò che viene distrutto, non potrà mai essere ricreato”.

 

    Soave nei modi e forte nella sostanza, Siculina ci condurrà in un percorso di godimento ed appagamento culturale che solo la conoscenza può dare.

 

   

I soggetti interessati a far conoscere le iniziative che avranno luogo nel  loro territorio comunale possono dare comunicazione con anticipo all'email info@siculina.itrigano.rosario@mail.gte.it

 

   Siculina, mitica figlia della Sicilia e mascotte dei siciliani, sinonimo di sicilianità birichina, quasi dispettosa, briosa e amorevole, ammiccante e poi sfuggente quasi a voler creare attorno a sé quell’alone di curiosità che nasce spontanea per un evento quasi arcano.

    Siculina che viene da molto lontano, da una miscellanea di civiltà e culture che scaturiscono dai primi abitatori della nostra isola, un milione di anni fa.

    Almeno cinquemila anni di storia sono sicuramente documentabili, ma noi per brevità di spazio e di tempo, prendiamo spunto dai “Siculi” che stanziarono nella Sicilia orientale prima dell’arrivo dei Greci e da lì noi modelliamo Siculina a mascotte generosa per veicolarci alla scoperta della magnificenza di tutto ciò che ci sta intorno, di quanto esso può far scaturire dalla fantasia di ognuno di noi, della storia e degli eventi che hanno da sempre caratterizzato la Sicilia, nel bene e nel male fino ai nostri giorni, con la consapevolezza che, in primo luogo gli organi preposti, ed in secondo luogo gli abitanti, debbano tutelare e rispettare la natura e tutto ciò che ci è stato tramandato, poiché quasi sempre ciò che viene distrutto non potrà essere ricreato.

 

Sicilia: una preziosa antologia di tutte le arti 

 

     Il nostro è un viaggio nel tempo, quel tempo che muta con la cultura e la civiltà. Dalla riflessione sul tempo, dei sentimenti del tempo, scaturisce un percorso, tale percorso sarà oggetto di approfondimenti e definizione lungo la storia del pensiero umano.

 

     In particolare quel tempo che scaturisce dalle rappresentazioni mitiche dell'età classica greca con le contrapposizioni che i filosofi di Elea, ed in particolare Parmenide, costituiscono tra tempo ed eternità, associando al tempo, cifra del mutamento e al mondo delle apparenze sensibili, l'eternità dell'ESSERE unico ed immutabile.

 

     Il tema del tempo come storia, storia umana che cammina verso il suo compimento, sembra ormai tramontato; pur tuttavia se tempo come storia si vuol riferire ai fatti ed agli eventi che caratterizzano il nostro esistere, la cosa è positivamente valutabile.

 

     Ora noi vogliamo essere questo tempo, un'accurata interpretazione del tempo come progetto di cose fattibili quindi attuabili e costruttive che possano andare ai posteri di ciò che è stato, nella maniera più semplice e chiara possibile.

 

     Quindi non tempo come successione di secondi, minuti, ore e giorni ma tempo come concetto ciclico che evidenzi come la nozione del medesimo non sia astratta ma venga percepita nelle cose e negli eventi creati dall'uomo.

 

 

Chi è Siculina